fbpx

SCHEDULAZIONE DELLA PRODUZIONE: IL FLUSSO LAVORATIVO CHE OPERA NELLE AZIENDE CHE LAVORANO CON L’INDUSTRIA4.0

Sintesi Software è sinonimo di avanguardia e tecnologie moderne. Quindi per essere allineata con i nuovi modelli dell’industria4.0 la nostra Software House ha implementato e adattato alle esigenze della 4.0 uno fra i suoi programmi principali cioè il software schedulazione produzione t/clock: il software schedulazione industriale che ottimizza tutti i processi di produzione e mette in comunicazione tutte le risorse: sistemi, persone e macchine.

Un prodotto, quello di Sintesi, capace di soddisfare pienamente ogni direttore della produzione alle prese con ordini urgenti da adempiere tempi da ottimizzare, risorse da gestire nel migliore dei modi, scarti da ridurre e tempi da rispettare. Conoscendo bene le esigenze dei direttori della produzione abbiamo creato il nostro software con i seguenti punti di forza:

  • collega tutti gli uffici dell’azienda con i vari reparti produttivi. In questo modo tutte le informazioni possono essere fornite in tempo reale ai responsabili della produzione
  • pianifica le attività dalle singole fasi degli ODL, indicando tempi e risorse
  • raccoglie on-line tutti i dati sull’avanzamento della produzione e renderli disponibili per poter verificare la produttività dei reparti

Non è un caso quindi che sia stato scelto da molte industrie manifatturiere che grazie a t/clock hanno migliorato notevolmente il flusso lavorativo del loro reparto produzione.

Vi descriviamo il flusso che normalmente andiamo a gestire con t/clock:

Schedulazione della produzione: acquisizione strutture basi del software gestionale

t/clock si pone tra il software gestionale e i reparti produttivi; pertanto acquisisce dal software gestionale le strutture di base:

  • Articoli
  • Tabelle attributi articoli
  • Distinte basi di Prodotti finiti e Semilavorati e correlazione con gli articoli Cicli di lavorazione
  • Sedi/Magazzini
  • Clienti e Fornitori
  • Ordini di vendita Clienti aperti
  • Consegne legate a Ordini
  • Ordini/Contratti Fornitori aperti
  • Giacenze per articolo / magazzino / lotto
  • Movimenti di magazzino

Schedulazione della produzione: calcolo fabbisogno

Lo scopo di questa procedura è quello di aiutare a programmare gli acquisti delle materie prime, le produzioni dei semilavorati e le produzioni dei prodotti finiti. Partendo da un programma di vendita (è prevista l’importazione dal software gestionale) che viene confrontato con le disponibilità dei prodotti finiti, semilavorati e materie prima; viene preparato un report dei fabbisogni che indica all’approvvigionatore le criticità e quindi ciò di cui è necessario approvvigionarsi. 

Produzione: 

Per produzione si intende la procedura di gestione di un ordine di produzione dall’inserimento fino alla chiusura. L’ordine di produzione è strutturato in diverse sezioni:

  • Dati generali, dove si assegna l’articolo e la quantità da produrre, la data richiesta, il numero dell’ordine, il cliente di riferimento, il lotto, il tipo di lavorazione da utilizzare (che ne determina il ciclo produttivo), la resa teorica.
  • Distinta di prelievo, dove vengono proposte la/e materie prime da prelevare (componenti di distinta base) e i magazzini teorici dai quali prelevare.
  • Distinta di versamento, dove si possono indicare i magazzini teorici dove versare il prodotto finito.
  • Distinta sottoprodotti, dove vengono proposti eventuali i sottoprodotti da versare (componenti della distinta base specifica dei sottoprodotti) ed i magazzini di versamento.
  • Ciclo di lavorazione ed il relativo ciclo di controllo qualitativo.

Schedulazione della produzione: analisi carico di lavoro

Il caporeparto si preoccuperà della analizzare le fasi di lavoro da pianificare relative ai singoli ODL. Tramite funzione dedicata, macchina per macchina, visualizzerà gli ODL da pianificare con le seguenti caratteristiche:

  • In verde gli ODL già schedulati, cioè già visualizzati e gestiti sui terminali di reparto
  • In azzurro gli ODL schedulati, ma non ancora visualizzati sui terminali di reparto
  • In rosso gli ODL ancora da schedulare

si-adatta-ai-tuoi-reparti

Schedulazione della produzione: pianificazione 

In pianificazione il caporeparto vedrà tutte le fasi schedulate e potrà assegnare l’ordine con cui verranno prese in carico le fasi dalla produzione. Alla conferma del piano, il sistema calcolerà, a partire da una data di inizio lavori e a capacità infinita, le date previste di inizio e fine di ogni fase accodandole. Eventuali tempi di attesa tra una fase e l’altra potranno essere indicati sulla fase. Sarà possibile gestire diversi tempi di accodamento in base alle caratteristiche del prodotto che si deve produrre. In ogni momento il caporeparto potrà modificare la data di inizio fase e il sistema ricalcolerà tutte le date delle fasi che si stanno pianificando. Su ogni fase sarà possibile indicare anche l’utente o gli utenti che, scelti in base alle competenze della fase, dovranno svolgere il lavoro. Occorrerà pertanto indicare per ogni risorsa le relative competenze.

Schedulazione della produzione: pubblicazione ODL in reparto

Una volta pianificata la fase dell’ordine di lavoro, la procedura la pubblicherà automaticamente in reparto secondo la sequenza definita. L’operatore che si presenterà alla postazione dovrà per prima cosa accedere alla procedura digitando il proprio numero badge. Accedendo al terminale verrà visualizzata solo la prima fase che deve essere lavorata. Tramite tasto dedicato l’operatore potrà visualizzare tutte le fasi schedulate. Ogni singolo monitor touch-screen sarà connesso alla rete aziendale

Schedulazione della produzione: presa in carico reparto, inizio lavoro

Saranno installati nei singoli reparti monitor touch-screen collegati alla rete interna per accedere a t/clock (indicativamente uno per ogni macchina):

  • i monitor potranno essere in comune a più risorse dello stesso reparto
  • gli operatori si faranno riconoscere inserendo un breve codice identificativo o tramite lettura di un badge
  • gli operatori potranno quindi visionare le attività da svolgere e dichiarare l’apertura di una fase di lavoro; successivamente potranno dichiarare la sua chiusura
  • in automatico sarà associata a quella fase la data e l’ora di inizio e la data e l’ora di fine lavorazione, collegando la risorsa che ha lavorato alla fase stessa
  • i dati raccolti saranno archiviati in t/clock per gestire l’avanzamento delle fasi aperte.

Accedendo alla procedura verrà mostrato agli operatori l’ultimo lavoro aperto, oppure sospeso, ma in ogni caso NON terminato. L’operatore potrà riprendere il lavoro aperto oppure, nel caso non ci siano lavori ancora aperti, iniziarne uno nuovo.

Rilevazione avanzamento: consuntivazione e chiusura fase in reparto

Alla conferma del nuovo lavoro, il sistema procederà con la registrazione dei tempi lavoro.

In ogni momento l’operatore potrà:

  • Sospendere il lavoro: l’operatore dovrà indicare una o più causali preconfigurate di pausa (es. pausa pranzo, pulizia reparto, scarico camion, ecc…)
  • Dichiarare i pezzi prodotti parzialmente: Pezzi buoni- Prezzi scartati.In fase di analisi tempi produzione, i pezzi buoni/scartati serviranno a calcolare la resa oraria del singolo operatore/articolo.
  • Cambio turno: l’operatore viene sostituito alla postazione di lavoro da un altro operatore. I tempi di lavoro vengono registrati per i singoli operatori.
  • Inizio affiancamento: l’operatore viene affiancato alla postazione di lavoro da un secondo operatore. I tempi di lavoro vengono registrati per i singoli operatori.


A fine lavorazione l’operatore dovrà chiudere la lavorazione indicando i pezzi buoni/scartati. I tempi di lavoro verranno sempre salvati riferiti ad operatore/articolo.

Lato procedure desktop (procedure da ufficio), sarà possibile gestire in autonomia le seguenti tabelle propedeutiche al funzionamento delle procedure via monitor:

  • Postazioni di lavoro
  • Operatori con associazione badge
  • Tipologie operazioni
  • Causali di pezzi scartati
  • Causali di pausa/altri lavori (pausa pranzo, pulizia reparto, scarico camion, …)

Rilevazione avanzamento ODL automatica ( industria4.0)

Le rilevazione degli avanzamenti delle macchine possono avvenire in automatico mediante interfacciamento di t/clock con gli impianti tramite protocolli 4.0 dedicati o tramite eventuali colloqui con PLC dedicati che controllano gli impianti stessi. 

Schedulazione della produzione in ottica industria 4.0. Provala subito! 

Questo flusso per la schedulazione della produzione è stato scelto da diverse aziende che operano in svariati settori merceologici. Potete trovare la nostra case history nella homepage del nostro sito. Volete avere una demo gratuita sul nostro software? Non esitate a contattarci

  • Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. Privacy & cookie policy