StopQ elimina le code, impedisce la formazione di assembramenti e favorisce il distanziamento delle persone di fronte a punti vendita, eventi e uffici aperti al pubblico. È dunque una soluzione ottimale per la gestione della nuova normalità con cui avremo a che fare nei prossimi mesi, ma soprattutto è uno strumento dedicato a ottimizzare la customer experience nonostante le limitazioni imposte dal distanziamento sociale, dall’ingresso contingentato e dal divieto di assembramento. 

A nessuno piace aspettare in coda davanti a un punto vendita, alla filiale della propria banca o all’accettazione di una struttura sanitaria: è un’inutile perdita di tempo. Perché allora non implementare una soluzione smart che elimini le code e ci faccia presentare di fronte al punto vendita quando è il nostro turno? Così non perderemmo tempo, non si formerebbero le code davanti ai negozi né gli assembramenti e le persone non dovrebbero neanche rispettare le distanze. Semplicemente, perché non avrebbero nessuno da cui separarsi. StopQ fa esattamente questo: elimina le code, evita che la gente perda tempo aspettando il proprio turno e si innervosisca. In questo modo, aiuta il sistema a gestire la nuova normalità e limita le possibilità di contagio. Ci piace chiamarlo… circolo virtuoso.

StopQ, l’elimina code: identikit

  • Cos’è: StopQ è un software, distribuito in modalità on-premise o cloud, il cui compito è eliminare le code di fronte a ogni attività aperta al pubblico.

  • Perché è utile alle aziende: una soluzione che elimina le code permette alle attività di gestire il periodo di convivenza con il virus offrendo ai clienti sicurezza, rispetto delle norme e assenza di disagi o stress. Eliminare le code significa non perdere clienti e crearne di nuovi, attratti dall’ottima customer experience e dall’attenzione al cliente che si è in grado di garantire.

  • Perché migliora l’esperienza del cliente: StopQ è stato concepito e realizzato per soddisfare le esigenze delle persone, cui permette di accedere a punti vendita, luoghi di eventi, filiali e uffici pubblici senza aspettare neppure un minuto in coda. Si arriva al momento prestabilito e si entra. Inoltre, non c’è neppure bisogno di avere uno smartphone con relativa app.

  • Permette di prendere decisioni data-driven: se attivato presso una catena retail o in una qualsiasi struttura con più punti di accesso al pubblico (una banca, per esempio), StopQ acquisisce dati sui flussi e tempi di coda permettendo all’azienda di prendere decisioni basate sui dati. Per esempio, si potrebbe decidere di aumentare il personale di un punto vendita particolarmente sotto pressione.

Come eliminare le code con StopQ? Niente app: basta un SMS o un click sul portale web

Molti sistemi eliminacode hanno un limite: impongono lo scaricamento di un’app o una registrazione online, un account o qualcosa di simile. È assolutamente normale che, di fronte anche solo a uno di questi requisiti, il tasso di adozione dello strumento elimina code cali in modo evidente.

Per attivare StopQ e prenotare il proprio turno basta un comune SMS. Il cliente, di fronte al punto vendita, alla filiale, al luogo dell’evento ecc, invia un SMS al numero segnalato in vetrina e riceve in risposta gli estremi della prenotazione: numero di accesso e tempo stimato di attesa. A quel punto può attendere in coda, tornare a casa o recarsi altrove: un altro SMS gli verrà inviato 10 minuti prima dell’orario di ingresso, e a quel punto sarà sufficiente tornare sul posto, controllare il numero sui monitor ed entrare.

Zero installazioni: con la prenotazione tramite web basta un click e sei in coda

È possibile effettuare la stessa procedura di prenotazione anche tramite un portale web. In questo caso, la comodità è massima perché non solo ci si può presentare al momento giusto, ma non bisogna neanche recarsi sul posto per effettuare la prenotazione. L’uso tramite web è facile perché l’interfaccia è simile a quella di un’app, ma al tempo stesso è anche veloce e pratico perché non richiede alcuna  installazione. Basta aprire una pagina web e si può continuare a leggere un libro mentre StopQ fa la coda al posto nostro.

Un solo prodotto per molti settori merceologici

StopQ per il finance: elimina le code e garantisce sicurezza fuori e dentro la filiale

Le banche non hanno mai chiuso durante l’emergenza, così come gli uffici postali. Ciò non significa che non ci siano stati disagi: molte banche hanno ricevuto solo su appuntamento e gli uffici postali hanno dedicato del personale alla gestione dei turni e alla verifica del rispetto del distanziamento sociale.

La “nuova normalità” prevede che questi limiti vengano progressivamente tolti, ma l’esigenza di gestire i flussi di clienti, contingentare gli ingressi, evitare gli assembramenti alle porte d’accesso e agli sportelli bancomat rimarranno. StopQ è la soluzione perfetta per rendere sicura e piacevole l’esperienza dei clienti e per permettere agli operatori di fare al meglio il proprio mestiere, senza distrazioni o emergenze da gestire.

  • Elimina le code di fronte alle filiali e agli sportelli ATM
  • Gli operatori possono concentrarsi sulla gestione dei clienti
  • Rispetto per le policy di distanziamento
  • Sicurezza per clienti e operatori

StopQ per uffici pubblici: elimina le code agli uffici pubblici

Gli uffici pubblici hanno implementato da tempo strumenti per la gestione delle priorità e delle code, ma ciò non toglie che le sale d’attesa siano sempre piene di gente. Questo genera forte stress legato alla sensazione di “perdere tempo”, oltre al fatto di creare assembramenti di persone in luoghi chiusi e ristretti. Nel 2020, questa situazione è diventata intollerabile.

La soluzione è una sola: eliminare la coda. Con StopQ si può prenotare online, comodamente da casa: si riceverà un SMS con l’indicazione dell’orario cui presentarsi in ufficio. Semplice, ma anche estremamente efficace sia per eliminare la sensazione di stress, sia – dal punto di vista di chi gestisce l’ufficio pubblico – per non dover destinare impiegati alla gestione dei flussi di persone. StopQ elimina le code e permette al personale di dedicarsi ad attività di maggior valore.

  • Elimina le sale d’attesa stracolme di persone
  • Permette al personale di concentrarsi su attività a valore aggiunto
  • Elimina lo stress delle persone in attesa del proprio turno

StopQ per GDO e Retail: in che modo StopQ fidelizza i clienti

La coda di fronte ai supermercati è diventata l’icona del distanziamento sociale nel periodo di quarantena, e le stesse dinamiche riguardano oggi tutto il mondo del commercio al dettaglio. Le esigenze sono molte: i retailer vogliono garantire sicurezza ai propri dipendenti e ai clienti, quindi rispetto delle misure di distanziamento; al tempo stesso, vogliono migliorare il più possibile l’esperienza dei clienti, che da un lato sono contenti di avere più spazio a disposizione in punto vendita, ma non possono tollerare tempi morti o attese superflue quando sono fuori.

StopQ è letteralmente perfetto: la sicurezza è nel suo DNA, previene gli assembramenti, elimina le code (anche all’interno del punto vendita: per esempio, davanti ai reparti di un supermarket) e permette alle persone di godersi il negozio e di essere serviti (meglio) dagli addetti alla vendita. In poche parole, StopQ migliora la customer experience e crea fidelizzazione. Altro che carta fedeltà…

  • Garantisce sicurezza per clienti e dipendenti
  • Migliora la customer experience e crea fidelizzazione
  • Gestisce le code anche nei singoli reparti
  • Evita la formazione di assembramenti

StopQ per strutture sanitarie: code in accettazione, addio

La coda in accettazione nelle strutture sanitarie, pubbliche o private, è uno dei limiti della nostra sanità. Per qualsiasi attività, dalla prenotazione di un esame a una prestazione ad accesso diretto, l’attesa per il proprio turno, con tanto di bigliettino di prenotazione, può essere snervante. A differenza di altre fattispecie, però, il problema della coda qui c’è sempre stato, non è stato causato dalla recente pandemia. Si parla tanto di attenzione al patient journey, di strumenti di sanità digitale, di radiomica e di telemedicina, poi però si inciampa su una cosa “banale” come la gestione delle code.

È lecito pensare che, dovendo rispettare il distanziamento, le code nelle strutture sanitarie diventeranno sempre più corpose e la frustrazione dei pazienti tangibile. StopQ elimina le code in accettazione facendo sì che le persone si presentino pochi minuti prima di entrare: un passo avanti enorme sia per la struttura che per il paziente.

  • Ci si presenta pochi minuti prima di entrare
  • Massima rapidità di accesso alle prestazioni sanitarie
  • Perfezionamento del patient journey

StopQ per eventi, mostre e musei: la nuova normalità del tempo libero

Eventi, mostre e musei sono tra le attività che più risentono dei vincoli di distanziamento sociale. Eppure, si sa, dovremo imparare a conviverci. Tanto vale, a questo punto, migliorare il più possibile la vita delle persone evitando loro di fare la classica coda all’ingresso, che inevitabilmente si formerà dovendo rispettare i vincoli dell’ingresso contingentato. Pensiamo agli eventi: i classici assembramenti ai tornelli andranno evitati a tutti i costi, e sarà possibile farlo unicamente grazie al supporto della tecnologia.

StopQ comunica alle persone quando presentarsi di fronte ai varchi d’accesso, alle porte o ai tornelli, elimina le code e permette un ingresso ordinato, rispettoso della normativa e stress-free sia per il personale incaricato della gestione dei flussi, sia per chi vuole semplicemente godersi la mostra o lo spettacolo.

  • Rispetto del distanziamento sociale
  • Ingresso ordinato agli eventi, senza assembramenti
  • Zero stress per i clienti e gli operatori incaricati della gestione dei flussi
Seguici: